You are here

Indietro

Crisi d’impresa: nuova tabella di marcia con entrata in vigore variabile

02/09/2021
CRISI D'IMPRESA
DICHIARAZIONI
Genya CFO
Condividi questa notizia via mail
Verrà inviato un link alla pagina che stai visualizzando al destinatario da te indicato. È possibile inserire un solo destinatario alla volta.
Mittente: Wolters Kluwer
Oggetto: Wolters Kluwer ha condiviso con te questo articolo dal portale di assistenza Wolters Kluwer TAA
Destinatario:

Per effetto del D.L. n. 118/2021, slitta ufficialmente al 16 maggio 2022 l’entrata in vigore del Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza; per l’effetto traslato, vengono rinviate al 31 dicembre 2023 le collegate procedure di allerta e di composizione assistita della crisi. Ma il provvedimento riscrive il calendario di entrata in vigore del Codice della crisi anche sotto altri aspetti: ad esempio, per la nuova composizione negoziata della crisi si prevede un primo step al 24 settembre, data entro la quale il Ministero della Giustizia dovrà definire la piattaforma unica nazionale di accesso e il test di autodiagnosi, con avvio della procedura dal 15 novembre.

Per maggiori approfondimenti si rimanda all'articolo (accesso riservato agli utenti registrati):
Crisi d’impresa: nuova tabella di marcia con entrata in vigore variabile